Il nuovo impianto per il conferimento degli inerti aperto a Tolmezzo

Il centro si trova nella zona industriale di Tolmezzo.

Consulenze per imprese e privati, conferimento di inerti, ma anche stoccaggio di altri materiali, dalla carta ai rottami elettrici, dalle materie plastiche e fibre sintetiche a pneumatici, scarti di legno e sughero.

È il servizio che sarà messo a disposizione dal nuovo impianto per la raccolta e il trattamento di rifiuti da demolizione e costruzione appena inaugurato nella zona industriale di Tolmezzo. Al taglio del nastro erano presenti il sindaco Francesco Brollo, l’assessore alle attività produttive Francesco Martini, il direttore del “Carnia Industrial Park” Danilo Farinelli, l’imprenditrice Samanta Candoni, affiancata da due collaboratori, e il presidente di Confartigianato Alto Friuli Roberto Vicentini.

L’attività, avviata dall’impresa Candoni su proprietà e attrezzature del Cip, fornirà un’importante risposta al comprensorio montano che scontava l’assenza di impianti locali per conferimento e trattamento degli scarti da costruzione, tanto da obbligare le ditte edili a consegnarli in centri della pianura friulana con inevitabile aggravio di costi. Il nuovo impianto avrà una capacità annua di trattamento di materiali, a pieno regime, pari a 59 mila 200 tonnellate. L’area in cui insiste occupa complessivi 13 mila 500 metri quadrati tra spazi di movimentazione, strutture per il deposito e la lavorazione.

(Visited 791 times, 1 visits today)

Note sull'autore