Coltiva una piantagione di marijuana nei boschi della Carnia, ragazzo di 20 anni nei guai

Scoperta una piantagione di marijuana nei boschi della Carnia.

Aveva messo in piedi una vera e propria coltivazione di droga nei boschi della Carnia. E lo aveva fatto in un luogo lontano da occhi indiscreti, sperando di farla franca. Non aveva fatto i conti, però, con la compagnia carabinieri di Tolmezzo, guidata dal capitano Diego Tanzi. E così, un giovane carnico è finito nei guai.

Nell’ambito dei servizi finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Tolmezzo, in collaborazione con la stazione di Tolmezzo, hanno concluso un’attività investigativa che ha portato all’arresto di un giovane ventenne residente nella conca tolmezzina.

Dall’attività svolta, i militari sono riusciti a ricollegare il ragazzo ad una piantagione di marijuana, che nel corso delle attività di monitoraggio del territorio era stata individuata in una località boschiva impervia nel comune di Cavazzo Carnico.

I ripetuti servizi di osservazione e l’attività info-investigativa svolta, hanno permesso di sorprendere il giovane mentre si stava occupando delle piante, fiducioso che, date le caratteristiche della zona, la sua attività fosse al sicuro da “occhi indiscreti”.

L’operazione ha portato all’arresto del ventenne italiano con l’accusa di coltivazione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, al sequestro di quasi 4 kg di marijuana, circa 20 gr di marijuana e hashish pronti per lo spaccio, nonché svariato materiale per la coltivazione e il confezionamento dello stupefacente.

(Visited 6.264 times, 1 visits today)

Note sull'autore