Cambio ai vertici della Protezione civile di Cividale, Mauri nuovo responsabile

Favia nominato coordinatore dei volontari a Cividale.

Rinnovo dei vertici per la Protezione Civile di Cividale del Friuli. Gianfranco Mauri, a seguito della recente modifica ordinativa degli uffici comunali, ha assunto infatti il ruolo di funzionario responsabile comunale della Protezione Civile e ha pertanto ceduto, dopo 10 anni, il precedente ruolo di coordinatore dei 46 volontari del gruppo comunale. Mauri ha alle spalle oltre 36 anni di attività nel volontariato di protezione civile, prima come volontario, poi come capo squadra e infine come coordinatore.

Al suo posto il sindaco, Daniela Bernardi, su proposta dell’assemblea dei volontari, ha nominato nuovo coordinatore dei volontari, Lorenzo Favia.
Cambiano anche tutti gli altri vertici del gruppo comunale. Il sindaco, sempre su proposta dell’assemblea, ha nominato capo squadra tecnico-logistica Mattia Cantarutti e capo squadra antincendi boschivi Giacomo Zanone, entrambi giovani di età, ma con oltre dieci anni di esperienza nel gruppo comunale di Protezione Civile e con importanti specifiche competenze professionali.

L’assemblea dei volontari ha anche nominato quali componenti del consiglio direttivo del gruppo, Elia Sartelli e Lucio Zanon, già capo squadra antincendi boschivi e decano dei volontari tra i vertici del gruppo per esperienze maturate e competenze professionali.

Entrano inoltre a far parte di diritto del consiglio direttivo, Paola Franzoi quale manager formativa e Antonella Fadone quale mediatore tecnologico, figure sempre più importanti nella odierna società dove formazione e comunicazione, anche social, rappresentano colonne portanti di qualsiasi istituzione, non ultima la Protezione Civile. Confermato, infine, Marco Moratti nel ruolo di segretario del gruppo. A tutti il sindaco ha espresso i migliori auguri per le sfide che il gruppo affronterà nel prosieguo.

Il consigliere delegato alla Protezione Civile, Stefano Coceano, nel ricordare l’impegno profuso dai “volontaridivalore” in questo difficile momento, evidenzia come “non sono venuti meno gli interventi dei volontari del gruppo per le loro ordinarie attività, durante i fortunali sul territorio in febbraio e in marzo, gli allagamenti sul territorio di giugno, settembre, ottobre e dicembre, l’intervento per fortunale a Taipana nel mese di giugno e i recenti interventi, a dicembre e gennaio 2021, per l’emergenza neve, con attività svolta a Tolmezzo, Lauco, Forni di Sopra e Pontebba. A tutto ciò devono aggiungersi le attività svolte per mitigare gli effetti della pandemia Convid con quasi 3.000 ore di servizio svolte, 800 giornate/uomo di servizio, oltre 6.100 km percorsi con i veicoli di servizio e 3 attività congiunte svolte con i reparti dell’Esercito Italiano per la distribuzione massiva di mascherine e per la igienizzazione delle aree del territorio con maggiore affluenza”.

Stefano Coceano conferma infine che “l’amministrazione comunale, conscia dell’importanza di questa struttura comunale atipica, perché basata sul volontariato organizzato, continuerà a investire per la migliore qualificazione, professionalità e dotazione dei suoi componenti”.

(Visited 755 times, 1 visits today)

Note sull'autore