Partito il conto alla rovescia per il Giro d’Italia in Friuli: le date e le tappe

Piano d'Arta, Andrea CitranPh: Andrea Citran

Il Giro d’Italia in Friuli.

E’ stata presentata ieri la 19esima Tappa del Giro d’Italia, Marano Lagunare – Santuario di Castelmonte in programma il 27 maggio 2022. L’evento si è tenuto al teatro Adelaide Ristori di Cividale del Friuli, alla presenza del vicegovernatore Riccardo Riccardi presidente Comitato locale tappe, del presidente della Comunità Natisone e Torre e il sindaco di Cividale del Friuli. 

“Valorizzazione e promozione di eccellenza del territorio a livello internazionale unite ai valori fondanti di solidarietà e unità: la Corsa rosa che quest’anno parte da Marano Lagunare e tocca Caporetto/Kobarid, in Slovenia, per terminare ai piedi del santuario di Castelmonte, rappresenta una eccezionale vetrina il Friuli Venezia Giulia e anche un momento di riflessione importante sulla solidarietà tra i popoli”, ha sottolineato nel suo intervento Riccardi. 

L’amministratore regionale ha ricordato che, nei momenti delicati che stiamo vivendo, a seguito del conflitto in Ucraina, la “bandiera” rosa dei ciclisti che sconfina, unendo due Paesi, porta in alto i valori della pace e della sussidiarietà. Un esempio virtuoso e costruttivo di collaborazione che, ormai da due mesi, vede la Regione operare fattivamente per dare supporto ai profughi in fuga dalla guerra, e integrarli nel tessuto sociale del Fvg.

Nel suo intervento, poi, il vicegovernatore ha sottolineato l’importante valenza di promozione turistica del Giro, che quest’anno racconta in 178 chilometri le bellezze di un Friuli Venezia Giulia che offre paesaggi sempre diversi, tutti da conoscere e scoprire, dal mare ai monti, passando per le vallate del Torre e del Natisone le cui peculiarità linguistiche, gastronomiche e storiche raccontano di una terra dove le differenze hanno sempre rappresentato un valore aggiunto. 

Nel ringraziare gli organizzatori e tutti coloro che stanno collaborando per la buona riuscita di questo attesissimo evento sportivo, l’amministratore regionale ha poi ricordato l’impegno dei tanti volontari di Protezione civile che saranno impegnati in quella giornata durante il passaggio della carovana rosa nelle varie località che toccherà.

Condividi l'articolo