I muri vicino alle scuole di Cividale tappezzati dai manifesti no vax: “Vergogna”

I manifesti no vax contro la vaccinazione dei bambini a Cividale.

Nuovi manifesti no-vax contro la vaccinazione dei bambini, firmati da un fantomatico gruppo “ViVi”, sono stati affissi nella notte tra sabato e domenica nei pressi di alcune scuole primarie di Cividale del Friuli. Un episodio che sta facendo molto parlare nel comune e che ha portato ad intervenire anche Roberto Novelli, deputato di Forza Italia e componente della commissione Affari sociali.

“Ogni giorno, mediamente, oltre 4mila bambini sotto i nove anni sono contagiati dal Covid, più del doppio gli adolescenti e i ragazzi sotto i 19 anni. Dati peraltro riferiti al periodo precedente l’impennata di casi registrata sotto le feste. Inoltre i non vaccinati sono il 10 per cento della popolazione, ma nei reparti di terapia intensiva sono il 65 per cento. I non vaccinati rischiano di finire in ospedale 16 volte di più dei vaccinati e ben 36 volte di più se si parla di terapia intensiva. Infine il rischio di morte per i non vaccinati è circa venti volte superiore per i non vaccinati rispetto a chi si è sottoposto alla terza dose o alla seconda da non più di quattro mesi. Sono dati incontestabili – incalza Novelli – che forse persino chi passa la notte ad attaccare deliranti manifesti no-vax davanti alle scuole riesce a comprendere. A scanso di equivoci: il virus colpisce anche i bambini, talvolta costringendo al ricovero; i vaccini abbattono il rischio di ospedalizzazione; i vaccini salvano vite. Se i sedicenti ViVi sono convinti che questi dati siano falsi non si limitino a muoversi di notte per non farsi vedere: abbiano il coraggio di mostrare i loro volti. Di viva c’è solo la vergogna che questi figuri dovrebbero provare”.

(Visited 667 times, 1 visits today)
Autore: Redazione

Note sull'autore