Data

Feb 19 2020 - Mar 17 2020
Expired!

Ora

21:00

Un film in lingua friulana distribuito nei cinema della regione

“Predis. La nazione negata” di Garlatti-Costa in 11 sale del territorio

C’è un regista che usa la sua arte per raccontare il Friuli, il suo territorio e la gente che lo popola: Massimo-Garlatti Costa porta in giro fino al 17 marzo il film “Predis. La nazione negata”, che arriva dopo “Missus, l’ultima battaglia”, del 2017, che raccontava il tentativo ancora attuale della chiesa friulana di poter celebrare e pregare nel proprio dialetto.

Questo capitolo, recitato interamente in lingua friulana, è dedicato invece alla memoria di tre preti friulani, don Marchetti, don Placereani e don Bellina, che hanno dedicato la loro vita al Friuli Venezia-Giulia e alla sua gente, sottolineando col loro operato l’importanza della propria provenienza, e la necessità di dover lottare per la propria cultura, la propria lingua e la propria identità.

Predis fa parte di una trilogia dedicata alla storia di un territorio crudo ritratto in bianco e nero, dove la gente che lo abita vive e lavora ancora a contatto con la terra, una terra aspra, silenziosa ma eterna. Farà seguita a questa pellicola “Aquilee, la nascita di un popolo”, che racconterà la storia della fondazione di un centro che diverrà la base dell’intera cultura di una regione.

Predis attraversa tutto il 1900 per raccontare tre figure che per il territorio hanno fatto molto e vengono ancora ricordate, che rappresentano l’onestà e l’impegno di un’intera popolazione. Tra il montato senza colori spiccano delle riprese di archivio mostrate invece a colori, come a far rivivere nel presente dei personaggi che non ne fanno più parte, ma non vengono dimenticati.

Un film realizzato e prodotto in regione, che è partito per un tour in 11 sale, grazie a Visioni d’insieme, al Centro Espressioni Cinematografiche, al cinema David di Tolmezzo e alla cineteca del Friuli. Un tour che toccherà otto comuni di tre province differenti, attive nel supporto di produzioni legate in modo imprescindibile alla regione, e in questo caso realizzate grazie a Raja Films, Belka Media, ARLeF, Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane, Fondo Regionale dell’Audiovisivo Fvg, Film Fund – Film Commission Fvg e Glesie Furlane.

Il film è stato presentato in prima assoluta al Suns Europe, Festival delle lingue minoritarie, lo scorso novembre, e proseguirà il suo giro al cinema Teatro Sociale di Gemona del Friuli (il 19 alle 21) e al cinema Pier Paolo Pasolini di Cervignano del Friuli (il 21 alle 17.30 e alle 20). La prima tappa in provincia di Gorizia è invece in programma a Cormons, al cinema Teatro Comunale, il 2 marzo alle 21. Seguirà la provincia di Pordenone con San Vito al Tagliamento (cinema Zotti, il 3 marzo alle 21) e Casarsa della Delizia (cinema Teatro Pasolini il 5 marzo alle 21). Nuovo appuntamento poi in Carnia, a Tolmezzo, al cinema David, il 12 marzo alle 20.30. Lunedì 16 marzo invece tutti al Centrale di Udine, alle 20. Per chiudere, ultimo appuntamento a Maniago, al cinema Manzoni, il 17 marzo, alle 21.

Un’occasione per riflettere sull’identità, la provenienza, la lingua e la cultura.

(Visited 174 times, 1 visits today)

The event is finished.