In arrivo nel weekend un’altra maxi chiusura dell’autostrada

Chiusura da Portogruaro a Palmanova in entrambe le direzioni.

Da un lato il completamento delle rampe sulle direttrici Udine–Trieste e Venezia–Trieste del nodo di Palmanova. Dall’altro il varo della campata centrale del terzo dei cinque cavalcavia previsti nel tratto Alvisopoli–nodo di Portogruaro. Sono i due cantieri che provocheranno il prossimo weekend una maxi chiusura di alcuni tratti dell’autostrada in regione.

I lavori per la costruzione della terza corsia si concentrano in questo fine settimana in due punti nevralgici della rete di Autovie Venete. Si tratta di una serie di cantieri che comporteranno la chiusura da Portogruaro al casello di Palmanova dell’autostrada A4 in entrambe le direzioni marcia dalle 18 di sabato 13 marzo alle 10 di domenica 14. Nella stessa fascia oraria sarà chiusa anche l’autostrada A23 da Udine Sud fino al nodo di Palmanova con divieto di circolazione prolungato fino alle 14 di domenica 14 della direttrice Udine–Trieste dello stesso nodo. Pertanto dalle 10 di domenica 14 chi percorre la A23 potrà dirigersi nuovamente a Venezia, chi, invece è diretto a Trieste dovrà sempre uscire a Udine Sud, percorrere la viabilità ordinaria e rientrare allo svincolo di Palmanova.

Uno dei lavori più attesi è quello del completamento delle rampe sul nodo di Palmanova nelle direttrici Venezia – Trieste e Udine – Trieste. Al termine di questa ultima fase di cantiere, quindi da domenica pomeriggio, le rampe assumeranno la loro conformazione definitiva prevista nel progetto del primo sub lotto del quarto lotto. Con la conclusione di questi interventi, si potrà procedere con l’ultima fase dei lavori previsti nel sub lotto, ovvero con la stesa dell’asfalto drenante e la sistemazione delle barriere di sicurezza centrali.

Avanzano i lavori nel primo sub lotto del secondo lotto Portogruaro – Alvisopoli dove nel fine settimana verrà varata la campata centrale del cavalcavia sovrastante l’autostrada, ovvero quello di Teglio – Gorgo. Al pari degli altri manufatti gemelli già oggetto degli stessi interventi (Teglio – Fratta e Casermette) l’infrastruttura, lunga 60 metri, verrà issata da terra grazie ai martinetti idraulici e agganciata alle pile

Nel corso della notte tra sabato e domenica verrà anche posato il portale di sostegno per un pannello a messaggio variabile sovrappassante l’autostrada A4 all’altezza di Gonars e verranno adeguate le segnaletiche orizzontali in corrispondenza dei tratti di cantiere

(Visited 2.628 times, 1 visits today)

Note sull'autore