Nessun tampone per gli operatori della sicurezza, la denuncia dei sindacati

Le organizzazioni sindacali chiedono l’intervento del presidente Fedriga.

Dopo il personale sanitario, esposti al maggior rischio di contagio da coronavirus, ci sono gli operatori della sicurezza e del soccorso pubblico. Lo scorso mese, le organizzazioni sindacali avevano inviato al governatore della Regione Massimiliano Fedriga, la richiesta di effettuare il tampone a tutte le categorie a rischio.

Tuttavia, da Fedriga, non è stato attuato ancora nessun provvedimento. Per questo, gli operatori sollecitano la Regione ad attuare dei protocolli in modo da scongiurare il pericolo di quarantena per il personale che garantisce soccorso alla popolazione.

(Visited 360 times, 1 visits today)

Note sull'autore