Nella Giornata mondiale della Sanità, il Fvg sfonda il tetto dei 100mila contagi

LABORATORIO LABORATORI TEST TAMPONE TAMPONI COVID 19 PROVETTE PROVETTA PERSONALE SANITARIO RICERCATORE RICERCATORI RICERCATRICE

Il Fvg supera i 100.000 contagi.

Anche in Friuli Venezia Giulia oggi è stata la Giornata mondiale della salute. La ricorrenza, istituita con l’obiettivo di sensibilizzare la comunità internazionale sull’importanza del libero ed equo accesso per tutti a cure sanitarie di qualità, cade in una data particolare per il territorio.

Già, perché oggi il Fvg ha sfondato il muro dei 100.000 contagi complessivi dall’inizio della pandemia da coronavirus. Nel dettaglio, risultano 100.016 i casi fino alla giornata odierna, a partire dal 29 febbraio 2020 quando è stata registrata la prima positività a Gorizia.

Non soltanto. La curva dei contagi è in decremento – secondo la Fondazione Gimbe, nella settimana dal 31 marzo al 6 aprile la crescita è stata soltanto del 3% in Fvg -, ma continua a preoccupare la situazione degli ospedali. La scorsa settimana, secondo Gimbe, l’occupazione dei posti letto da parte di pazienti Covid-19 nei nosocomi era del 53% in area medica e del 46% in terapia intensiva, entrambi valori al di sopra della soglia critica fissata dal Ministero della Salute.

Nella Giornata mondiale della salute, l’Organizzazione mondiale per la sanità (Oms) lancia un appello e ricorda le semplici regole per arginare il contagio anche in Fvg: mettere la mascherina, tenere la distanza di sicurezza, lavarsi le mani spesso e fare il vaccino sono atti che riducono il rischio per sé e per gli altri.

(Visited 411 times, 1 visits today)

Note sull'autore