I locali ribelli aderenti alla protesta #ioapro in Fvg rischiano la revoca della licenza, ma non mollano

I locali aderenti a #ioapro in Fvg rischiano la revoca licenza.

Sanno i rischi ai quali vanno incontro, ma non hanno alcuna intenzione di mollare. Prosegue l’azione di ristoratori e baristi aderenti a #ioapro, la protesta attiva su scala nazionale contro le continue chiusure imposte dai Dpcm del governo.

I locali che hanno continuato a tenere aperto nonostante i provvedimenti nazionali rischiano la revoca della licenza. Alcuni Prefetti in Italia ci stanno pensando – Firenze ne è un esempio – e non è detto che una simile misura non arrivi anche in Fvg.

Nonostante verbali, sanzioni e misure imposte come la chiusura per alcuni giorni, in regione però i locali aderenti tirano dritto. È così per il bar Al Foro di Trieste, che ha ricevuto altre due multe dalle forze dell’ordine. Nemmeno in Friuli ci si ferma: ristoranti e agriturismi continuano a tenere alzate le serrande. La voglia di ritornare ad aprire e a lavorare non manca.

(Visited 4.260 times, 1 visits today)

Note sull'autore