Una Pasqua da quasi lockdown, mazzata per il turismo: danni per milioni in Fvg

Le chiusure di Pasqua in Fvg.

Per due anni di fila la Pasqua italiana è quasi in lockdown. Sono calcolate a decine di milioni di euro le perdite nel solo Friuli Venezia Giulia, dai servizi alberghieri ai ristoratori, ai gestori di locali.

Il weekend di Pasqua è solitamente un momento in cui le strutture ricettive sono piene. Al mare come in montagna. Inizia la primavera, il bel tempo, le temperature si alzano. Secondo Federalberghi, invece, solo a Lignano si registrerà una perdita di circa 20 milioni, a causa del mancato arrivo di tedeschi e austriaci.

Ciò che preoccupa i lavoratori del comparto turistico e della ristorazione è lo stop forzato per altre due settimane dopo le festività pasquali a causa della zona rossa. Il periodo più importante dell’anno è stato spazzato via dal virus per la seconda volta, la soluzione è vaccinare in fretta per non perdere la ripartenza.

(Visited 703 times, 1 visits today)

Note sull'autore