Gemona pronta a rituffarsi nel Medioevo, torna la cena di Tempus est Jocundum

Foto di Enrica Cella

Tempus est Jocundum a Gemona.

Respirare aria di Medioevo, assaporando – in tutti i sensi – le atmosfere di tempi epici e particolari. Accadrà a Gemona, dove si prepara a tornare “Tempus est Jocundum”.

L’occasione sarà data dalla cena in programma venerdì 23 luglio dalle 19.30 nel chiostro di Sant’Antonio. Un appuntamento per grandi e piccini che consente un tuffo nel passato in un’atmosfera suggestiva e ricca di sensazioni. Le prenotazioni si chiudono domani, 20 luglio all’indirizzo info@prolocogemona.it o al numero 0432/981441.

Oltre al momento conviviale, non mancheranno i momenti di canti e danze medievali grazie alla Compagnia del Barbecocul, oltre a un ospite d’eccezione, il professor Angelo Floramo, che racconterà come si faceva festa nel Medioevo, con una digressione sul sommo Dante Alighieri.

(Visited 469 times, 1 visits today)

Note sull'autore