Nuovi spazi e opportunità, la Terrazza a Mare di Lignano cambia volto: c’è l’accordo

L’accordo per la riqualificazione di Terrazza a Mare a Lignano.

Siglato l’accordo per la riqualificazione della Terrazza a Mare di Lignano Sabbiadoro. A sancire il “patto” sono stati il governatore del Fvg, Massimiliano Fedriga, e il sindaco della città balneare friulana, Luca Fanotto. Presente al vertice anche l’assessore regionale al Turismo, Sergio Emidio Bini.

È stato proprio quest’ultimo che ha informato di come la gara d’appalto  per l’affidamento della progettazione, conseguente alla sottoscrizione dell’accordo, sarà pubblicata la prossima settimana e sarà una procedura europea. L’opera, il cui costo è stimato in 8 milioni di euro, trova già copertura nei fondi stanziati nella legge di Stabilità 2021. Si prevede di avviare i lavori entro il 2023 per concluderli entro il 2024.

L’intervento che la Regione e il Comune di Lignano Sabbiadoro intendono realizzare giunge a quasi quarant’anni dall’ultima modifica sostanziale apportata al manufatto, un intervento dunque molto atteso. Nel dettaglio l’intervento di valorizzazione e riqualificazione potrà prevedere ampliamenti dell’immobile, l’implementazione degli impianti, la ridistribuzione dei locali tecnici, la realizzazione di nuovi rivestimenti, al fine di disporre di nuovi spazi facilmente convertibili, in grado di funzionare con grande flessibilità per l’intera giornata a favore dell’utenza, quale luogo potenziale di pubblico spettacolo, per eventi espositivi della realtà turistica, migliorandone l’accessibilità e favorendo lo scambio da e per l’arenile.

L’opera prevederà il risanamento generale dell’intradosso dei piloni di sostegno della Terrazza a mare attraverso opere di rinforzo strutturale e risanamento delle colonne a mare.

Condividi l'articolo