Finanziamenti europei, apre a Manzano l’ufficio unico intercomunale

L’ufficio unico aperto a Manzano.

Con la firma dei 14 Comuni interessati è diventata operativa la Convenzione per la costituzione di un ufficio unico intercomunale per la ricerca e gestione di finanziamenti europei con l’obiettivo di perseguire la realizzazione di interventi per lo sviluppo di temi progettuali che vengono ritenuti strategici per lo sviluppo del territorio.

All’incontro tenutosi presso la sala riunioni dell’Antico Foledor Boschetti della Torre a Manzano erano presenti i sindaci e gli assessori dei Comuni di Chiopris Viscone, Cividale del Friuli, Drenchia, Grimacco, Manzano, Premariacco, Pulfero, San Giovanni al Natisone, San Leonardo, San Pietro al Natisone, Savogna, Stregna, Taipana e Trivignano Udinese. Per la Regione vi hanno preso parte i consiglieri Giuseppe Sibau ed Elia Miani.

Uno dei risultati che si intende perseguire è quello che si inserisce all’interno del Contratto di fiume del Natisone che, nelle intenzioni degli enti e dei portatori di interesse coinvolti, prevede anche la realizzazione di alcuni dei progetti che sono stati elaborati nello studio elaborato dalla Facoltà di Architettura dell’Università di Venezia. Si tratta nello specifico dei temi progettuali che sono stati a suo tempo pienamente condivisi con il territorio e seguito di una serie di incontri che hanno visto la partecipazione sia degli enti pubblici, delle associazioni e più in generale dei portatori di interesse.

L’ufficio unico a Manzano.

Per il conseguimento di tale obiettivo è intenzione delle amministrazioni firmatarie partecipare ad eventuali bandi che verranno indetti con la programmazione comunitaria 2021-2027. Considerata la necessità di un’unica regia per l’attuazione dei programmi prefissati si è deciso quindi di istituire un ufficio unico che avrà sede presso il Comune capofila che è stato indicato nel Comune di Manzano, il cui referente per la parte tecnico-amministrativa è stato designato l’architetto Marco Bernardis. Importante anche lo stanziamento iniziale che è stato messo a disposizione per il funzionamento della struttura e che ammonta a 63 mila euro già stanziati dalle rispettive amministrazioni.

“Si è trattato di un iter che ha visto la partecipazione condivisa di tutti i Comuni interessati – ha detto l’assessore all’Urbanistica di Manzano, Valmore Venturini – in quanto la bozza della convenzione è stata elaborata in alcune riunioni preliminari e successivamente approvata da tutti i consigli comunali. Vi è quindi la volontà politica di perseguire ogni sforzo per intercettare la fonti di finanziamento che l’Europa metterà a disposizione per la valorizzazione del territorio”.

(Visited 789 times, 1 visits today)
Autore: Redazione

Note sull'autore