L’arte nei negozi sfitti di Tricesimo, sulle vetrine le vignette dedicate a Dante

La decorazione sulla vetrine sfitte di Tricesimo.

Un’iniziativa per ridare speranza al commercio cittadino e al suo centro storico. A corollario della manifestazione “E quindi uscimmo a riveder le stelle” organizzata a Tricesimo dall’assessore alla Promozione Barbara Iannis è stato proposto un modello di riqualificazione urbana dal titolo “A.A.A. Affittasi Negozi Temporaneamente Occupati all’Arte”.

In pratica, le vetrine di Borgo Sant’Antonio, la zona adiacente alla piazza, sono state dipinte con vignette o scene tratte dalla Divina commedia dantesca. L’iniziativa è stata realizzata in collaborazione con le associazioni culturali Blud e Spice Lapis e in tutto le vetrine decorate sono state 18.

Appese tra le vie del borgo sono appese anche delle rose bianche e rosse, per dare ulteriore visibilità all’antica via. Un segnale di speranza per un nuovo inizio.

(Visited 426 times, 1 visits today)
Autore: Sabrina Certomà

Note sull'autore