Young 2020, il salone sull’orientamento scuola-lavoro va sul web

La nuova edizione dalla Fiera di Udine si sposta online.

La 14^ edizione del Salone Young – Future For You, dedicato all’orientamento scuola-lavoro, in tempo di emergenza sanitaria, non poteva che essere digitale e si svolgerà dal 10 al 15 dicembre 2020. La piattaforma www.fierayoungonline.it consente agilmente e gratuitamente di prendere parte a questo articolato e dinamico appuntamento, attento non solo alle esigenze e alle aspettative delle nuove generazioni, ma capace anche si sollecitare curiosità e nuovi interessi. Senza preclusioni per nessuno, Young si rivolge in modo particolare agli studenti dell’ultimo biennio delle superiori e agli studenti universitari.

“Sii il cambiamento che vorresti vedere avvenire nel mondo”, diceva Mahatma Gandhi, e mai come quest’anno il paradigma del cambiamento plasma la formazione e il futuro degli studenti in cerca di una bussola e di saperla utilizzare per capire quale direzione scegliere o se modificare quella presa. La sfida principale è il cambiamento. La Didattica a distanza ha svecchiato e trasformato la scuola che ora raccoglie i frutti e fa un bilancio, sapendo che ormai la trasformazione è in corso e va cavalcata. Se fino a ieri lo slogan era “saper fare”, oggi il motto è “saper cambiare”.

Tenendo presente questo scenario globale, Young sposta quindi il suo baricentro da una dimensione fisica ad una virtuale articolandosi digitalmente in 3 macro sezioni: evento di apertura, chat, area download e contenuti stabili. A breve verrà comunque comunicato il dettaglio delle tre sezioni e il calendario degli appuntamenti/chat su www.fierayoungonline.it

Young è organizzato da Udine e Gorizia Fiere e da un partner importante come Fondazione Friuli, al fianco dell’evento fin dalle prime edizioni condividendone contenuti e finalità. Anche nella versione digital, Young mantiene le fondamenta originarie per quanto riguarda la qualità e la provenienza dei contributi e delle esperienze messe in rete: sono direttamente coinvolti e attivi la Regione Fvg, la Camera di Commercio di Pordenone e Udine, l’università degli Studi di Udine, il Ministero della Ricerca e dell’Istruzione attraverso l’Ufficio scolatico regionale del Fvg e le Consulte degli Studenti delle province di Udine e Gorizia. Il Comune di Udine riconferma il patrocinio.

(Visited 485 times, 1 visits today)

Note sull'autore