Gli imprenditori di Confindustria donano 220mila euro all’ospedale di Udine

Aumentano le donazioni per la sanità friulana.

Confindustria Udine dona 220mila euro a sostegno del dipartimento di anestesia e rianimazione dell’ospedale di Udine. Infatti, la presidente Anna Mareschi Danieli, la scorsa settimana, aveva avviato una raccolta fondi che ha avuto una risposta immediata tra gli imprenditori friulani.

“Essere grati a chi è in prima linea sul fronte sanitario è un dovere morale. Essere solidali anche in modo concreto è un dovere civico”, sostiene la presidente, che ha ringraziato chi ha aderito all’appello.

L’emergenza coronavirus in atto dimostra quanto la sanità pubblica sia una garanzia per la salute di tutti. A questo proposito Danieli aggiunge: “Ci auguriamo che le donazioni fatte siano utilizzate anche per l’acquisto di macchinari per aumentare le capacità di diagnosi e per consentire maggiori controlli a partire dagli operatori sanitari”.

(Visited 574 times, 64 visits today)

Note sull'autore