Lavori sulla linea ferroviaria di Cervignano, i residenti: “Odori, rumori e vibrazioni”

Mattiussi interroga giunta su lavori Rfi a Cervignano.

Rumori insopportabili, forti vibrazioni, odore di gasolio e movimentazione di terra e materiali. Il tutto di notte. Non ce la fanno più i residenti nella zona a est della stazione ferroviaria di Cervignano, costretti a subire i disagi dei lavori di manutenzione del sedime in pietra della linea ferroviaria ad opera di Rfi.

Della situazione si è fatto carico il consigliere regionale di Forza Italia Franco Mattiussi che ha presentato un’interrogazione urgente “per chiedere alla giunta Fedriga, sollecitandola in tal senso, se abbia intenzione di attivarsi nei confronti di Rete ferroviaria italiana per risolvere le criticità segnalate”.

“Non c’è alcun dubbio sul fatto che i lavori di manutenzione del sedime in pietra e della rettifica della ferrovia siano necessari e urgenti – osserva Mattiussi -. Allo stesso tempo, i residenti non possono subire, di notte, le conseguenze di rumori insopportabili, forti vibrazioni, odore di gasolio e
movimentazione di terra e materiali. Una soluzione va trovata a breve, perché ne va della qualità della vita dei cittadini”.

Mattiussi aggiunge che “i residenti non hanno mancato di proporre soluzioni anche per mezzo di raccolte firme e richieste di incontro indirizzate all’amministrazione comunale e a Rfi. I cittadini vanno ascoltati e a loro vanno date risposte: non si possono liquidare osservando quanto i lavori siano necessari e che debbano essere svolti soprattutto di notte, perché sono aspetti che tutte le persone di buonsenso tengono già in considerazione. Compito del gestore della rete è invece trovare una soluzione. Per esempio, gli stessi residenti suggeriscono che alcuni lavori di manutenzione potrebbero essere svolti nella zona dello scalo, distante dal centro cittadino”.

(Visited 451 times, 1 visits today)

Note sull'autore