Il Civiform premia il talento dei suoi allievi di Cividale e Opicina

Cerimonia di premiazione per il Civiform di Cividale.

Riconoscere il talento e le eccellenze dei giovani. È questa la mission del Centro di formazione Civiform che, con una cerimonia online, ha premiato gli allievi delle sedi di Opicina e di Cividale che nell’anno 2020/21 si sono contraddistinti per stile relazionale e comportamento, ottenendo ottimi risultati certificati dalla Patente a Punti del progetto educativo “Scuola in Regola”.

Per la seconda volta in modalità online per garantire totale sicurezza anti Covid, si è svolto “Nessun Luogo è lontano”, edizione 2021 di “Questione di Stile”, cerimonia annuale di premiazione delle eccellenze che ogni anno celebra il talento dei ragazzi a partire da un tema diverso.

I premiati.

La “Patente a punti” Civiform ha premiato per la sede di Cividale Stefano Lena (cucina), Syed Sha (sala e bar), Gaia Malisan (panetteria pasticceria), Anna Fabris (grafica), Beatrice Uliana (benessere) ed Erik Feruglio (settore elettrico); per la sede di Opicina (Trieste) Massimiliano Godina (cucina), Elisabetta Capuzzo (panetteria e pasticceria), Matteo Rosa (meccanica) e Mattia Quattrocchi (grafica). Tutti i premiati hanno ricevuto un consistente buono per rinomati circuiti commerciali. La direzione ha anche annunciato i 28 allievi che hanno raggiunto il 100 in Stile.

Il titolo dello spettacolo, scelto dall’omonimo libricino di Richard Bach, gioca sulla rivalità tra Trieste e Udine, province che ospitano le due sedi di Civiform, per uscire dai confini regionali e superare le differenze aprendosi al mondo. Più in generale, però, come spiega la coordinatrice del progetto Manuela Battistutta “è la meta da raggiungere, che è la crescita della persona: una meta non sempre facile e senza ostacoli, visto anche il periodo contingente, ma per la quale merita battersi quotidianamente”.

Il video.

Il video, curato da uno staff congiunto tra le due sedi di Cividale e Trieste, è stato realizzato da Alex Imperato (editing grafico), Manuela Battistutta (ideazione, sceneggiatura), Barbara Sinicco, Clelia Fiano e Giuliano Michelini (green screen e riprese) e la collaborazione esterna di Francesco Imbriaco (musicista e compositore), Daniela Zorzini (attrice) ed Etienne Jean Marie (coreografo e ballerino).

A premiare i ragazzi, un videomessaggio della direttrice Chiara Franceschini, che li ha personalmente ringraziati per l’impegno. “Quest’anno – ha detto – non abbiamo mai smesso di lavorare sulla formazione dei ragazzi a 360 gradi, anche a distanza. Sono nati progetti di eccellenza come le riviste Close Up o The Mag realizzate dai grafici di Cividale e Trieste, la Gara di lettura con Escape room, e le tante esperienze messe in campo, nonostante la pandemia. Vogliamo che per i nostri ragazzi e ragazze “nessun luogo sia veramente lontano”.

(Visited 888 times, 1 visits today)

Note sull'autore