Una raccolta fondi per aiutare la famiglia di Paolo, il missionario laico di Codroipo morto di Covid

La raccolta fondi per la famiglia di Paolo Caneva.

Continua in rete il ricordo di Paolo Caneva missionario laico, originario di Codroipo, impegnato con diversi progetti a sostegno della popolazione etiope e referente locale per i progetti del Movimento Shalom onlus. L’uomo si è spento a causa del Covid a luglio 2021, aveva 50 anni e viveva da tempo in Etiopia con la sua famiglia. Ed è proprio per i suoi familiari che è stata lanciata in rete una raccolta fondi su GoFundMe da parte di don Donato Agostinelli, parroco di Santa Croce sull’Arno, con il quale aveva lavorato. “Negli anni di collaborazione fra Shalom e Paolo, siamo riusciti a realizzare tante belle iniziative, adozioni a distanza, una scuola, la Salam Bet, progetti agricoli”, scrive sulla piattaforma don Donato.

“Quest’anno voglio dedicare il mio compleanno a Paolo raccogliendo solidarietà per la sua famiglia. Dalla sua prima missione nel 2004, Caneva si era innamorato dell’Africa e, nel 2006, aveva sposato un’etiope, Shitaye. Dal loro felice matrimonio sono nati quattro figli, ai quali si è poi aggiunto un bimbo adottivo”, conclude il sacerdote.

(Visited 2.269 times, 1 visits today)
Autore: Redazione

Note sull'autore