Luogo

Gradisca d'Isonzo
Categoria

Data

Giu 24 2020 - Set 05 2020

Tornano le opere di Luigi Spazzapan alla Galleria d’arte di Gradisca d’Isonzo

L’esposizione proseguirà fino ad inizio settembre.

Tornano a essere esposte  le sette opere di Luigi Spazzapan appartenenti al comodato Corgnati. Dopo il recente rinnovo del comodato da parte di Erpac FVG, i dipinti saranno allestiti fino al 6 settembre al pianoterra della Galleria regionale d’arte contemporanea dedicata al noto artista a Gradisca d’Isonzo.

Si tratta del Santone nella losanga festonata (tempera su carta intelata), in cui la nuova iconografia a cui giunge Spazzapan, quella dei santoni appunto, viene valorizzata da un pigmento rosa di eccezionale modernità.

Accanto ci saranno i Cavallini azzurri (tempera su carta) e lo Studio di donna con gatto, con linee guizzanti che definiscono i soggetti, infondendo loro energia e dinamismo. Nella sala attigua, in posizione centrale alla bellissima Vanitas – fiori con insetti (tempera su carta) di alta drammaticità, farà da contrappunto la composizione Dalie e zinnie in composizione, dotata di una altrettanto forte componente espressiva.

Chiuderanno questo prezioso insieme due opere: una piccola, fluttuante e ipnotica china colorata su carta intelata intitolata Isole di colore e Il Paesaggio incorniciato di rosso (olio su masonite) di esteso formato orizzontale, in cui la composizione è strutturata esclusivamente dal colore, sempre acceso e carico di esuberanza.

La sette opere, che costituiranno l’inizio del percorso permanente dedicato al maestro gradiscano, coprono un arco di tempo che va dal 1948 al 1955 e appartengono alla fase conclusiva di Spazzapan: un momento di intensa ricerca, in cui la consueta forte carica espressiva dell’artista va a sommarsi a componenti geometriche, per poi sciogliersi nell’eccezionale pittura liquida dell’ultimo periodo, quello informale, a cui Spazzapan si rivolge con la sua inesauribile curiosità nell’affrontare sempre nuovi territori.

La Galleria è aperta dal mercoledì alla domenica, dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 19.

(Visited 28 times, 1 visits today)

Autore: Claudia Carlotto