Dal Goriziano alla Bassa, dove le trivelle potrebbero scavare a caccia di gas in Friuli

Natural Gas Industry

Le aree idonee del Friuli Venezia Giulia per la ricerca di gas.

Sono molte le zone del Friuli Venezia Giulia giudicate idonee per la ricerca di gas e idrocarburi nel sottosuolo. Lo dice il piano Pitesai, fortemente voluto dal ministro della Transizione Ecologica  Cingolani, traccia una mappa di tutte le zone italiane dove sono consentite le attività di ricerca di idrocarburi sul territorio nazionale.

Secondo questo piano quindi molte zone del Fvg risulterebbero idonee, si va da Gorizia a Pordenone comprendendo anche la alcune zone della provincia di Udine, mentre Trieste resterebbe fuori. Ma il piano definisce anche le zone dove sarebbe pericoloso o troppo dannoso un’eventuale trivellazione alla ricerca di gas. Off limits quindi la montagna del Fvg, dalle Dolomiti friulane alle Alpi giulie, le riserve naturali, il lago del Cornino, e i fiumi, come l’Isonzo o il tagliamento. Niente ricerche neanche in mare per evitare fenomeni di progressivo sprofondamento del fondo.

Resterebbe quindi tutta l’area del Medio Friuli e della Bassa Friulana dove le grandi aziende energetiche interessate potrebbero eseguire le indagini alla ricerca di gas per un’eventuale trivellazione.

La mappa.

Condividi l'articolo