La Lamborghini sceglie i passaggi del Friuli per il suo progetto fotografico

Il progetto fotografico di Lamborghini in Fvg.

Un grande progetto fotografico che celebra le bellezze dell’Italia, esaltandone le qualità e l’identità competitiva attraverso le sue 20 Regioni. È questo l’obiettivo di Automobili Lamborghini che, con l’iniziativa “With Italy, For Italy – 21 views for a new drive” vuole contribuire attivamente a valorizzare e dare un segnale di impulso al suo Paese nel periodo di emergenza Covid-19.

La Casa di Sant’Agata Bolognese ha convocato venti tra i maggiori talenti della fotografia italiana, chiamati a interpretare l’ethos, l’unicità e l’eccellenza delle 20 Regioni italiane insieme a 20 Lamborghini. Ai 20 artisti selezionati si è aggiunta la Grande Fotografa Letizia Battaglia, a cui è stata affidata una speciale interpretazione della sua città, Palermo. Un viaggio concepito come atto di amore di un’Azienda verso il proprio Paese, nell’intento di far emergere quanto di straordinario custodiscono i suoi territori.  

E proprio il Friuli Venezia Giulia è tra le regioni protagoniste di questo ambizioso progetto che avrà un’eco a livello globale. A interpretarla il fotografo sociale Mattia Balsamini, che a bordo di una Urus, ha toccato alcuni degli angoli più suggestivi del territorio. Il suo è un racconto che si snoda attraverso i luoghi più misteriosi e meno conosciuti della regione, dove ad essere enfatizzato è il gioco di contrasti tra le linee pulite ed essenziali della Lamborghini e la complessità e ricchezza di sfaccettature della natura. 

In seguito alla fase di selezione e photoshooting dei 21 fotografi realizzati tra giugno e agosto, dall’8 settembre il progetto è entrato nel vivo con la promozione sui canali di comunicazione e social media della Casa del Toro. L’Emilia Romagna è la tredicesima Regione ad essere stata svelata, in un tour virtuale che dalle Isole risale la Penisola da Sud a Nord concludendosi a novembre.

I modelli utilizzati per il progetto fanno parte della gamma Lamborghini attuale: dall’ultima novità a tecnologia ibrida, la Sián Roadster, fino alla iperprestazionale Aventador SVJ e al Super SUV Urus, passando per l’agile Huracán nelle versioni a trazione integrale e posteriore, coupé e spyder. L’affresco di supersportive colorate e ipertecnologiche sarà completato da alcune vetture storiche della Casa come Miura, Countach e Diablo. 

Mattia Balsamini, il fotografo che ha curato il progetto per il Friuli Venezia Giulia, afferma: “Ho ritratto il Friuli Venezia Giulia, mia regione natale, nel suo fascino misterioso. Ho voluto far emergere la sua eleganza sobria attraverso l’esplorazione di quei luoghi in cui il rapporto tra uomo e natura si presenta come più rispettoso. Dal lago Di Barcis, in Valcellina, peculiare per le sue acque, tinte di un colore particolare tra il verde e il celeste, alla grotta di Miramare a Trieste. Dall’altopiano del Monte Cavallo ai letti di pietra dei Magredi, nati dalle alluvioni conseguenti alle glaciazioni. Panorami spesso nascosti e meno conosciuti, nell’intento di mostrare un risvolto inedito di una regione bellissima, in cui la Lamborghini Urus si integra come in un insieme perfettamente armonico. Come se fosse stata creata per stare qui”.

Condividi l'articolo