La lotteria degli scontrini si rinnova anche in Fvg: come cambia dopo il flop degli anni passati

Il governo modifica la lotteria degli scontrini dopo il flop.

La lotteria degli scontrini si rinnova. Si rinnova per esigenza, visto che fino ad ora si era rivelato un flop. Anche in Fvg bastava chiedere a clienti e negozianti per toccare con mano lo scarso feeling dovuto con ogni probabilità ad un meccanismo troppo complicato. Per questo il governo ha voluto rimetterci mano e rivedere la formula per far sì che stavolta tutto funzioni come dovrebbe. L’idea di una lotteria ad estrazione con gli scontrini era nata per incentivare l’uso di carte di credito e i pagamenti digitali prevedendo premi settimanali, mensili e annuali a estrazione. Ovviamente per scoraggiare il più possibile l’evasione fiscale.

Il meccanismo non ha funzionato, però. Per lo meno non come si sperava. A fare da collo di bottiglia c’è stato l’obbligo di presentare il codice a barre alla cassa e ad ogni acquisto, condizione necessaria per avere accesso alla lotteria. Ma le lunghe attese per conoscere l’esito delle estrazioni e i nomi dei vincitori non avevano certo aiutato. Ragioni che hanno spinto il ministero dell’Economia a rivedere la formula. Adesso la lotteria degli scontrini la si vuole fare simile al modello istantaneo del Gratta&Vinci. Più snella e veloce, quindi. Niente più codice a barre e istantanea: l’estrazione potrà essere immediata e il cittadino potrà scoprire subito tramite un’app se ha vinto e quanto. In più il ministero del Tesoro ha predisposto una norma da inserire nel testo del decreto sulle semplificazioni per il Pnrr. Si vuole infatti introdurre la novità sotto forma di emendamento nel provvedimento che è in fase di approvazione al Senato proprio in questi giorni.

I premi previsti dalla lotteria.

La bozza dice che la “norma permetterebbe di attivare la cosiddetta lotteria degli scontrini istantanea, ovvero quella tipologia di lotteria con modalità di estrazione immediata nella quale il contribuente può conoscere, subito, l’eventuale vincita e il suo preciso ammontare”. Si vuole in definitiva decuplicare la partecipazione dei contribuenti alla lotteria degli scontrini La formula prevede un’estrazione con 15 premi settimanali da 25 mila euro, 10 premi mensili da 100 mila euro e un super premio annuale da 5 milione. Anche gli esercenti saranno incentivati nel pagamento digitale e con carte, tanto che ad ogni vincita è abbinato un premio destinato ai titolari delle attività dove lo scontrino è stato emesso. Tra le probabili modifiche figura la possibilità di introdurre ulteriori premi con importi più bassi (inferiori ai 200 euro), che di fatto renderebbero molto più esteso il numero dei vincitori, incentivando così la partecipazione alla lotteria.

Condividi l'articolo