Austria blindata, la Slovenia chiede il certificato: stretta nei controlli ai confini Fvg

Nuove misure anti-Covid in Austria e Slovenia.

Con il rischio della terza ondata si fanno più stringenti i controlli ai confini. La regione della Carinzia, in cui si trova Pramollo (Hermagor), resterà chiusa per limitare i contagi da Covid-19. Sarà isolata dal resto del Land a causa dell’incidenza molto alta di positivi ogni 100mila abitanti (600 invece che 200 come nel resto della Carinzia). La polizia pattuglierà gli accessi.

Anche in Slovenia sono entrate in vigore da ieri misure più restrittive per l’accesso allo Stato. Sono tornati i controlli ai valichi e le limitazioni riguarderanno presto anche i lavoratori transfrontalieri. La paura è della diffusione endemica di nuove varianti di Covid e dunque sono stati ripristinati i controlli ai confini.

Dal prossimo sabato sarà obbligatorio anche presentare un attestato di negatività che non superi i 7 giorni. Le autorità slovene hanno disposto limitazioni alla circolazione stradale proveniente dalll’Italia presso i valichi di Tarvisio – Fusine in Valromana e Tarvisio – Passo del Predil.

Condividi l'articolo