In Fvg peggiorano 5 parametri su 6 dei contagi: “Serve un nuovo lockdown”

In Fvg peggiorano 5 parametri dei contagi su 6.

In Friuli Venezia Giulia i contagi da coronavirus continuano a correre. Lo testimoniano i bollettini emessi ogni giorno dalla Regione, ma anche altre indagini.

È così, per esempio, per il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe che considera il periodo dal 6 al 12 gennaio 2021. Secondo l’indagine, in Fvg peggiorano, rispetto alla settimana precedente, 5 parametri su 6. L’unico che si salva è quello dei casi testati ogni 100.000 abitanti, che si attestano su 949, dato in miglioramento.

Tutti con segno negativo, invece, gli altri riscontri. Peggiorano i casi attualmente positivi ogni 100.000 abitanti (1.063), l’incremento percentuale dei casi (+9.5%) e il rapporto tra positivi e casi testati (43.1%).

Preoccupano anche i numeri dei posti letto occupati negli ospedali. Quelli in area medica nei quali ci sono pazienti Covid sono saliti al 53% – contro il 40% della soglia massima indicata dal Ministero della Salute, secondo peggior dato in Italia -, quelli in terapia intensiva hanno toccato il 39% contro un tetto massimo del 30%, terzo dato più preoccupante su scala nazionale.

“Nel primo trimestre 2021 – spiega Renata Gili, Responsabile Ricerca sui Servizi Sanitari della Fondazione Gimbe – con una copertura vaccinale minima ci si attende un’elevata circolazione del SARS-CoV-2 (con preoccupanti incertezze sulle nuove varianti) ed elevato impatto della Covid-19 sui servizi sanitari. Di conseguenza, per centrare l’obiettivo di eliminazione del virus, è indispensabile attuare rapidamente la strategia soppressiva, al fine di ridurre in modo rilevante i casi attualmente positivi e appiattire la curva epidemica”. Tradotto: serve un lockdown rigido.

Condividi l'articolo