Una scuola più regionale in Fvg, verso l’intesa con il ministero

Passa la proposta per regionalizzare sistema scolastico in Fvg.

Puntano ad ampliarsi le competenze regionali in materia di istruzione non universitaria, valorizzando al contempo il pluralismo culturale e linguistico. Questo, in sintesi, prevedono le nuove norme di regionalizzazione delle scuole del Friuli Venezia Giulia, al centro dell’ultima seduta della Commissione paritetica Stato-Regione Friuli Venezia Giulia.

“L’approvazione della norma di attuazione della regionalizzazione della scuola da parte della Commissione paritetica – spiega l’assessore all’Istruzione Alessia Rosole – è un passaggio decisivo che consente ora l’avvio dell’istruttoria finalizzata a raccogliere i pareri dei Ministeri competenti e ottenere quindi l’approvazione finale da parte del Consiglio dei ministri”.

L’articolato è frutto di una serie di scelte che, senza mettere in discussione il primato dello Stato nella materia, attribuisce alla Regione competenze puntuali volte a una migliore organizzazione dell’offerta formativa e della rete del sistema scolastico, a una più efficace allocazione dell’organico, al rafforzamento e alla specializzazione dell’offerta formativa in connessione con le peculiarità regionali, con particolare attenzione anche alla qualità della didattica, dell’offerta formativa, dei servizi scolastici e all’istruzione e formazione tecnica superiore.

(Visited 458 times, 2 visits today)

Note sull'autore