Ville, chiese e castelli, torna il weekend del Fai: cosa vedere in Friuli

Le Giornate FAI d’Autunno in Friuli.

Un weekend in cui soffermare lo sguardo, spesso sfuggente e distratto, sulle bellezze poco conosciute e inaccessibili del nostro Paese, grazie agli itinerari tematici e alle aperture speciali proposti dal FAI – Fondo Ambiente Italiano in 260 città italiane: l’occasione saranno le Giornate FAI d’Autunno, in programma sabato 12 e domenica 13 ottobre 2019, evento realizzato dai Gruppi FAI Giovani a sostegno della campagna di raccolta fondi “Ricordati di salvare l’Italia”, attiva fino al 31 ottobre.

Da nord a sud della Penisola l’invito è di lasciarsi sorprendere dalla ricchezza del patrimonio diffuso italiano, scoprendo con occhi curiosi e da prospettive insolite 700 luoghi in tutte le regioni. Per l’occasione, i volontari – appartenenti soprattutto ai Gruppi FAI Giovani – accompagneranno gli italiani lungo i numerosi itinerari a tema, da percorrere liberamente, che vedranno l’apertura di luoghi solitamente non visitabili o poco valorizzati – palazzi, chiese, castelli, aree archeologiche, giardini, architetture industriali, botteghe artigiane, musei, fari ma anche interi quartieri e borghi – raccontati con lo spirito entusiasta che caratterizza i giovani. Le Giornate FAI d’Autunno 2019 sono dedicate all’Infinito di Giacomo Leopardi e sono quindi, l’opera collettiva dei nostri ragazzi, il risultato della forza delle nuove generazioni, simbolicamente incarnata in quel giovane che, duecento anni fa, a ventun anni, scrisse quei versi immortali.

Anche quest’anno il programma dell’evento in Friuli Venezia Giulia è molto vario e ricco di proposte con ben 21 visite straordinarie in 7 località: Cormons (GO), Pasiano di Pordenone (PN), Martignacco (UD), San Pietro al Natisone (UD), Gemona del Friuli (UD), Sedegliano (UD) e Trieste. Si tratta di luoghi che rappresentano vari aspetti della regione, dall’arte all’industria, dalla vita sociale al paesaggio, resi fruibili grazie all’impegno e alla disponibilità dei volontari dei Gruppo FAI Giovani, delle Delegazioni FAI e dei Gruppi FAI, che saranno aiutati dagli Apprendisti Ciceroni®, studenti appositamente formati dal FAI, dai loro professori e da esperti storici e storici dell’arte nei mesi scorsi, che offriranno alcune spiegazioni ai partecipanti.

(Visited 167 times, 1 visits today)

Note sull'autore