Zone rosse in Fvg, la decisione slitta. Le aree più a rischio in regione

Slitta la decisione sulle zone rosse in Fvg.

Era attesa per oggi, ma la decisione non è arrivata. Slitta, probabilmente a domenica, la nuova ordinanza preannunciata dal governatore Fvg, Massimiliano Fedriga.

Ieri, durante un incontro, il presidente ha anticipato che sono allo studio misure per mitigare i contagi, soprattutto nelle aree dove i casi, in rapporto alla popolazione, sono significativi. Già da ieri, venerdì, Fedriga – assieme al vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, e al team di esperti – sta vagliando le misure da prendere.

La decisione più probabile è quella di istituire alcune zone rosse in Fvg. Le indiziate a finirci potrebbero essere la Carnia – difficile la situazione anche nel capoluogo, Tolmezzo, dove le positività hanno sforato le 300 unità -, le Valli del Natisone, la Bassa Friulana, alcune zone periferiche delle province di Gorizia e Pordenone.

Domenica, con buona probabilità, si saprà che cosa succederà a questi territori. La paura di finire in zona rossa è tangibile per molti comuni. Intanto i contagi continuano a correre e oggi il bollettino regionale parlava di 1.043 nuovi contagi, 176 dei quali pregressi.

(Visited 21.249 times, 6 visits today)

Note sull'autore