Quasi 4 milioni all’Ospedale di Gemona, sarà il “nuovo” Gervasutta

All’Ospedale di Gemona un reparto di riabilitazione gestito dal Gervasutta

Via libera alla riqualificazione dell’Ospedale di Gemona del Friuli: un investimento di 3,8 milioni di euro che servirà anche per creare un reparto di riabilitazione intensiva.

La Regione Fvg, che coprirà con fondi propri l’intervento, ha riapprovato il progetto definitivo ed esecutivo dei lavori aggiornato in seguito all’aumento dei prezzi delle materie prime: l’opera, quindi, costerà 500 mila euro in più rispetto al costo originario.

Il piano prevede in particolare la riqualificazione del terzo piano dove, come ha spiegato il vicegovernatore del Fvg con delega alla salute Riccardo Riccardi, sarà attivato un reparto di riabilitazione intensiva gestito dall’Istituto di medicina fisica e riabilitazione Gervasutta, che aprirà quindi una nuova sede a Gemona del Friuli in aggiunta alla sede principale di Udine. Il reparto accoglierà 16 posti letto di cardiologia riabilitativa e 16 di neurologia, oltre a tutti i necessari spazi accessori, come palestre e locali dedicati alla riabilitazione neuromotoria, logopedica, occupazionale e psicologica.

L’intervento riguarderà anche il completo adeguamento antincendio del terzo piano, la climatizzazione del terzo e del secondo piano dove sono collocati i reparti Suap e Dip, oltre alla realizzazione degli spogliatoi per il personale sanitario aggiuntivo (60 persone) al piano seminterrato.

Condividi l'articolo