Il presepe di sabbia di Lignano finalmente può incontrare il suo pubblico

Da lunedì 8 si aprono le visite in presenza a Lignano.

“Potenza e meraviglia del mare e della sabbia di Lignano”. Così il Comune della città balneare friulana annuncia che, dopo quasi tre mesi dalla loro realizzazione, sono ancora perfettamente integre le sculture del Presepe 2020. Pronte per attendere molti altri visitatori.

A partire da lunedì 8 febbraio si potrà finalmente varcare in tutta sicurezza, infatti, la soglia del tendone bianco allestito accanto alla Terrazza a Mare. Un ambiente ancora più ampio e capiente rispetto alle passate edizioni proprio per poter assicurare il necessario distanziamento.

Quello che all’origine era sembrato un azzardo si è trasformato in una splendida possibilità di ripartenza, per quanto simbolica, precaria e sospesa al filo della dinamica del contagio, che sta dando ragione alla scelta e agli sforzi sinergici tra Comune, Lignano Sabbiadoro Gestioni e l’associazione Dome aghe e savalon d’aur, ora impegnati, in vista dell’apertura, a mettere a punto gli ultimi dettagli tecnico-organizzativi che prevedono, al fine di garantire un accesso contingentato e in completa sicurezza, anche un sistema on-line di prenotazione per le visite in presenza unitamente a una rete di monitoraggio per il conteggio automatico del numero dei visitatori via via ammessi all’interno del Presepe ed il tracciamento degli stessi.

Nel frattempo il virtual tour ha efficacemente contribuito a tenere accese le luci sul Presepe consentendo, tramite pc o smartphone, di entrarvi idealmente e di seguirne il percorso fisico e di senso (alla visita virtuale si accede tramite il sito www.presepelignano.it.).

La versione in lingua tedesca ha permesso una significativa fruizione in termini numerici anche in Austria e Germania. Quasi 50 mila sono stati gli accessi fin qui attivati dal mondo, compresi Australia e Giappone. Pensato all’inizio come strumento di emergenza, l’uso di queste avanzate tecnologie informatiche si è rivelato esso stesso un potente strumento creativo dalle inattese e straordinarie potenzialità artistiche.

Le difficoltà e gli ostacoli via via affrontati in quest’ultima edizione non sono riusciti a ridimensionare la bontà dell’intuizione iniziale, risalente al lontano 2004, che individuava negli elementi costitutivi del territorio di Lignano, l’acqua del mare e la finissima sabbia, la materia di elezione con la quale realizzare il Presepe.

Le splendide opere scultoree di quest’anno sono state realizzate dagli artisti Michela Ciappini, Ornella Scrivante e Mario Vittadello guidati, com’è sempre accaduto fin dall’origine del Presepe, da Antonio Molin, presidente dell’Accademia della sabbia di Roma. La direzione artistica è stata affidata a Patrizia Comuzzi.

L’apertura al pubblico del Presepe di Sabbia avverrà dal lunedì al venerdì dalle ore 14.00 alle ore 18.00 a partire da lunedì 08 febbraio. Eventuali sospensioni del servizio derivanti da variazioni nel colore della regione o nuove normative restrittive verranno valutate di conseguenza.

Per motivi organizzativi le prenotazioni del giorno saranno disponibili fino a 2 ore prima l’ingresso desiderato. Le prenotazioni potranno avvenire attraverso il sito www.presepelignano.it . Per accedere al Presepe tutta l’utenza sarà sottoposta a misurazione della temperatura corporea e sarà registrata, come da normativa vigente, per garantirne la tracciabilità. I dati non verranno utilizzati da Lignano Sabbiadoro Gestioni SpA per nessuna finalità se non quelle previste dalla legge ai fini dell’emergenza Covid-19 su richiesta delle autorità competenti. Nel rispetto delle norme potrà accedere di volta in volta al Presepe un numero massimo di 40 persone (compresi gli operatori) per un tempo ipotizzato di visita di circa 15/20 minuti.

(Visited 5.337 times, 1 visits today)

Note sull'autore