Scegliere il proprio futuro a Udine con lo Student Day, al via il salone per i giovani

Edizione 2021 online per gli Student Day dell’Università di Udine.

Trasformare il tradizionale appuntamento in presenza, dedicato a studenti delle scuole superiori, famiglie e interessati, in un’occasione di incontro sui canali digitali del Salone dell’orientamento, con docenti e tutor per presentare l’offerta formativa e i servizi dell’ateneo.

È la sfida della nuova piattaforma digitale creata per lo Student Day dall’Università degli Studi di Udine e presentata in anteprima oggi alla presenza del rettore Roberto Pinton, della delegata per i Servizi di orientamento e tutorato, Laura Rizzi, e della responsabile dell’ufficio Orientamento e tutorato della Direzione didattica e servizi agli studenti, Cristina Disint.

La manifestazione si svolgerà in tre momenti, tre tappe, da febbraio a maggio, pensate rispettivamente per orientarsi nell’offerta didattica, per approfondire e, infine, scegliere.

Open Student Day si terrà dal 9 al 12 febbraio e mira a far conoscere i poli universitari e la loro offerta. Nel calendario anche Aspettando Student Day, in programma tutti i mercoledì di marzo e aprile per un viaggio attraverso gli 8 dipartimenti dell’ateneo in un vero percorso nella conoscenza. Infine, Student Day, in programma da lunedì 10 a sabato 15 maggio quando il virtuale diventerà reale, se la situazione della pandemia lo consentirà, con una settimana di colloqui personalizzati, per accompagnare i futuri studenti a conoscere i luoghi, le attività, le persone.

Il nuovo format è stato messo a punto dall’Università di Udine per coinvolgere e accompagnare i giovani nella scelta del proprio futuro, superando le distanze fisiche ancora imposte dalla pandemia. Un viaggio tra video, storie di successo, dirette e materiali on line per creare un percorso chiaro di orientamento per i futuri studenti.

Il portale (www.uniud.it/opendays) porta lo studente all’interno del mondo universitario ed è ricco di contenuti, intuitivo, di rapida consultazione. Un insieme di materiali multimediali, video e pdf, link utili, live in diretta con interazione tramite chat, che include la possibilità di scaricare e visionare.

“L’edizione Student Day 2021, per la prima volta in tre tappe e in versione digitale grazie al portale dedicato – ha commentato il rettore Roberto Pinton – annulla le distanze imposte della pandemia e diventa ancora più inclusiva. Ai futuri studenti saranno offerti tutti gli strumenti per orientarsi, conoscere e scegliere il percorso formativo più adatto alle loro aspirazioni future. La sfida di questo periodo storico – ha aggiunto – è riuscire a stimolare nei giovani il desiderio di acquisire i metodi e le competenze della formazione universitaria che consentano loro di affrontare da protagonisti i cambiamenti della società e del mondo del lavoro”.

A intervenire anche la delegata per l’Orientamento, Laura Rizzi “Lo Student Day Uniud 2021 diventa un percorso che, a partire dalla prossima settimana, durerà fino a maggio. E questo perché abbiamo percepito, già dallo scorso aprile, la necessità dei ragazzi e anche dei loro docenti, di poter contare su un’offerta continuativa di attività di orientamento capace di creare comunità e vicinanza“.

Nel loro viaggio virtuale, le future matricole potranno scoprire: 4 dirette sui social di presentazione dell’università, del territorio e dei servizi, 8 live con focus sui dipartimenti e l’offerta formativa, altrettante dirette di confronto con i tutor dei corsi, 4 tour virtuali nei poli dell’università di Udine, 42 video di presentazione dei corsi di studio e scaricare 42 pdf illustrativi dei percorsi. Uno spazio sarà riservato ai 9 stand virtuali che consentiranno ai visitatori di consultare video link e materiali per conoscere le strutture dell’ateneo friulano, le aule, gli spazi. L’obiettivo è quello di offrire in pochi passaggi una panoramica chiara sul mondo universitario dell’ateno di Udine.

Sono oltre 800 le presenze registrate, degli studenti singoli iscritti, provenienti il 40,7% da Udine, il 22,2% da Treviso, il 15,2% da Pordenone, il 6,8% altre province venete, il 6,5% Venezia, il 5,5% altre province FVG, il 2% dalla Lombardia e un 1% proveniente da altre province. Sono 20 il numero di incontri virtuali in programma, tra presentazione dell’offerta formativa e dei servizi, con il coinvolgimento di 10 relatori tra delegati e rappresentanti del territorio, oltre 20 docenti universitari e più di 30 tutor.

(Visited 284 times, 1 visits today)

Note sull'autore