Violentata a Lignano sul lettino per i massaggi: si era inventata tutto

Il processo all’imprenditore di Lignano per violenza sessuale.

Era stato accusato di aver violentato un’ex dipendente del centro estetico di un albergo di Lignano Sabbiadoro, ma è stato assolto a 67 anni l’imprenditore turistico della Bassa friulana poiché la donna si era inventata tutto. La storia è stata raccontata dal quotidiano Messaggero Veneto e ha fatto molto parlare di sé in questi giorni.

Secondo quanto emerso durante il processo, la donna aveva ricostruito una violenza sessuale mai esistita, affermando di essersi trovata l’imprenditore sul lettino da massaggi e di essere stata costretta a sottomettersi alle richieste sessuali dell’uomo.

Il tribunale ha stabilito la non sussistenza del fatto con meno di un’ora di camera di consiglio per le troppe contraddizioni nel comportamento della donna già denunciata per calunnia e tentata estorsione dall’imprenditore. Infatti, la dipendente voleva che il 67enne le cedesse un ramo dell’azienda, proprio il centro estetico.

(Visited 2.709 times, 1 visits today)

Note sull'autore