Avvistato granchio blu nelle acque di Lignano, ma è una specie pericolosa

Il granchio blu è stato avvistato a Lignano Punta Faro

Ha un aspetto particolare, con quelle chele colorate da cui trae il nome, ma il granchio blu, avvistato anche nelle acque di Lignano, è una specie aliena e quindi pericolosa per i nostri mari.

Il Callinectes sapidus, questo il suo nome, vive solitamente sulle sponde occidentali dell’Atlantico e nel Golfo del Messico, ma da qualche tempo ormai sta colonizzando il Mare Mediterraneo e il Mare Adriatico, tanto che è stato visto anche da noi in Friuli, a Punta Faro di Lignano Sabbiadoro.

Non è pericoloso per l’uomo; il problema, piuttosto, è che si tratta di un grande predatore molto vorace e la sua proliferazione rischia di alterare l’equilibrio delle nostre acque: mangia infatti i pesci autoctoni e gli altri granchi. Di buono c’è che è considerato una prelibatezza per la sua polpa: molti esperti, tra l’altro, spingono sulla sua pesca e sul suo consumo “culinario” proprio per tenere sotto controllo la diffusione della specie. Attenzione però, i prezzi per averlo sono alti: si parla di 30/40 euro al chilo all’ingrosso.

Condividi l'articolo