È senza trasporto scolastico, Lignano si deve affidare a una ditta di fuori regione

La soluzione di Lignano per il trasporto scolastico.

Il contratto con la ditta Tundo lo ha rescisso già da tempo. A fronte di problematiche e inadempienze, il Comune di Lignano Sabbiadoro ha deciso di separarsi dalla ditta pugliese, come già fatto anche da altre amministrazioni.

L’amministrazione ha lavorato per sopperire al problema della carenza del servizio di trasporto scolastico e la soluzione è stata trovata. Ad annunciarla, con un video sui social dalla pagina istituzionale del Comune, è stato il sindaco Luca Fanotto: “Abbiamo lavorato molto intensamente per trovare un’azienda che potesse subentrare alla Tundo – ha detto -. La ricerca è andata oltre i confini regionali e ha incontrato molte difficoltà, come il reclutamento del personale abilitato alla guida dei mezzi. Ma siamo stati fortunati, un’azienda all’interno del territorio nazionale ha risposto affermativamente alla nostra domanda“. Salvo imprevisti, come ha comunicato lo stesso sindaco, il servizio partirà dal 2 novembre.

Per le famiglie, quindi, ancora una settimana di difficoltà: “Vi chiedo collaborazione e comprensione per cercare di portare autonomamente i ragazzi nei propri plessi scolastici”, ha chiosato Fanotto, prima di ringraziare quanti si sono spesi per trovare una soluzione. Il nome dell’azienda subentrante non è stato ancora comunicato. Ma le problematiche del servizio scolastico potrebbero presto essere alle spalle.

Condividi l'articolo