Il Kursaal di Lignano colpito dalla chiusura: “Ci insultano sui social, ma noi siamo parte lesa”

Il gestore della discoteca Kursaal di Lignano.

Ha ricevuto questa mattina la sospensione dell’attività per 15 giorni. Una doccia fredda per il gestore della nota discoteca Kursaal di Lignano Riccardo Badolato. “Mi stanno chiamando da tutta Italia – racconta -. Sui social ci insultano. Ma noi siamo parte lesa. Non lo sappiamo se quel nome sul tavolo lo abbiamo scritto noi. Anzi, credo proprio di no. Ma sui tavoli ci sono sempre dei nomi assurdi. Quella sera stessa c’era W la… Abbasso qua… Noi siamo intervenuti subito”.

Maglietta del Centro stupri, chiusa per 15 giorni la discoteca incriminata di Lignano

È amareggiato Badolato, che da anni anima le notti del Friuli. “Abbiamo mille controlli, dall’ingresso alla sala. Per il Covid, per la sicurezza. La stagione è già partita in ritardo. Questa chiusura non ci voleva proprio”. Con l’avvocato di fiducia Vincenzo Cinque stanno valutando le azioni migliori per tutelarsi. “Le responsabilità vanno ancora accertate e posso dire che il locale è intervenuto prontamente e ha fatto tutto ciò che era nelle sue possibilità – afferma l’avvocato -. Siamo stati danneggiati e valuteremo le azioni risarcitorie da intraprendere”.

(Visited 5.307 times, 1 visits today)

Note sull'autore