A San Giovanni rifiuti e siringhe. E scoppia la polemica

Tra i rifiuti per strada, si trovano anche siringhe (foto di ‎Giacomo Grattoni‎)

Tanti i rifiuti abbandonati a San Giovanni.

Si trova in uno stato di profondo degrado urbano la zona di via Casali e attorno al negozio “Il Baule” a San Giovanni al Natisone. Basta passarci accanto, infatti, per osservare grosse quantità di rifiuti abbandonate lungo il bordo della strada o nei piazzali di fronte ai capannoni industriali. La segnalazione del pessimo stato di salute locale arriva dai cittadini, che hanno già denunciato al Comune la cosa, che però può far poco. 

Buona parte della zona interessata è infatti proprietà privata, come il piazzale antistante del negozio, per cui la pulizia dovrebbe ricadere sul proprietario. Tra i rifiuti, però, si è arrivati a trovare perfino delle siringhe, sinonimo del fatto che la zona è frequentata anche da tossicodipendenti. Un fatto grave, tenuto conto che lì attorno ci sono attività come scuole danza e altri posti frequentati da bambini e genitori. Analogo scenario in alcuni punti della vicina Villanova dello Judrio, dove diversi fossi sono pieni di bottiglie, lattine e imballaggi.

A vedere bene, però, non ci sono solo immondizie “comuni” ma anche industriali, come impalcature in legno, strutture in ferro arrugginito e molto altro. Nel comune esiste un’ecopiazzola destinata a raccogliere materiali di scarto di grosse dimensioni, ma da ciò che si può vedere per molti è preferibile accumularli nella propria proprietà o disperderli nell’ambiente.

(Visited 274 times, 1 visits today)

Note sull'autore

Seguici su Facebook