Il Comune San Pietro al Natisone vince il bando europeo sul gemellaggio

Il Comune di San Pietro al Natisone cerca ora volontari.

San Pietro al Natisone, con il suo progetto sui gemellaggi europei, è tra i 106 selezionati e finanziati dalla Ue. Lo rende noto la stessa amministrazione comunale che rappresenterà, come Comune capofila, i sette Comuni delle Valli del Natisone.

Nel corso del 2020 il comune di San-Pietro al Natisone ha partecipato ad una serie di workshop informativi per lo sviluppo di progettualità locali in chiave europea ed è stato successivamente scelto come Comune capofila di uno dei tre progetti “Europa per i cittadini” individuati dagli esperti dell’Istituto di sociologia internazionale di Gorizia . Questi incontri hanno permesso alla nostra autorità locale di conoscere più da vicino i programmi europei e di condividere idee progettuali concrete coadiuvati dall’operato di sociologi.

Grazie all’ottimo supporto del team dell’Istituto Isig di Gorizia e dell’ Associazione italiana per il consiglio dei Comuni e delle regioni d’Europa, oltre al costante lavoro del team formato dai consiglieri Cathy Crisetig (delega ai gemellaggi) , Claudia Pollano (delega a Reti e Progetti Ue) e Nino Ciccone (consigliere di minoranza) il progetto “European Integration – From Crisis to Catharsis” è stato approvato e pubblicato sul sito ufficiale europeo. Su 272 domande presentate ne sono state selezionate 106 e San-Pietro al Natisone si colloca al 38esimo posto delle proposte finanziate. Il Comune capofila di San-Pietro al Natisone rappresenterà così i 7 Comuni delle Valli del Natisone e nel progetto faciliterà il lavoro sinergico tra i Comuni gemellati e l’Isig per condividere le azioni di progetto, raggiungere gli obiettivi prefissati ed ottenere i risultati attesi.

Il progetto vedrà coinvolti amministratori, associazioni locali, studenti e giovani cittadini europei della realtà territoriale friulana e di quella di Sambreville. Il programma si pone come obiettivi il contribuire ad una maggiore conoscenza dell’Unione Europea , della sua storia e della sua diversità, sensibilizzare la riflessione, il dibattito, lo sviluppo di reti incoraggiando la partecipazione civica e democratica da parte dei cittadini.

L’obiettivo principale rimane quello di rinsaldare e rinvigorire il già esistente gemellaggio di San-Pietro al Natisone con il comune di Sambreville (Belgio) dandogli nuova linfa e promuovendo dibattiti e condivisioni di tematiche di lunga durata relative al programma tramite la cooperazione e l’utilizzo di canali innovativi come i webinar, workshop e altri ancora.

Intenzione del Comune di San Pietro è ora quella di ricostituire un nuovo comitato di gemellaggio composto da cittadini appartenenti ai diversi comuni delle Valli del Natisone. Per questo motivo, chi fosse interessato a dare il proprio contributo può mettersi in contatto con Cathy Crisetig (cathy.crisetig@libero.it)

(Visited 1.102 times, 1 visits today)

Note sull'autore