Tarvisio piange Rolando Maggioni, l’autista dal cuore grande che amava il biliardo

Lutto a Tarvisio per la scomparsa di Rolando Maggioni.

Tarvisio è in lutto. È scomparso Rolando Maggioni, sconfitto a soli 64 anni da una malattia. Era anche positivo al Covid.

Nato il 16 marzo 1956, Rolando era una figura conosciutissima in Valcanale e non soltanto. Di professione autista di corriere, si faceva ben volere e apprezzare per l’innata simpatia e uno spirito ironico garbato, mai sopra le righe. Oltre alla figlia Silvia, lascia la moglie Annamaria e la figlia di quest’ultima, Stefania, oltre agli altri parenti. Per alcuni anni, Rolando era stato in dialisi e aveva subito un trapianto di rene. Stava bene, finché a complicare le cose è arrivata l’infezione da coronavirus. Portato in una struttura ospedaliera della regione, Maggioni sembrava migliorare, sino al tragico epilogo di oggi.

“Con tanta commozione e infinita tristezza rivolgo il mio pensiero al caro Rolando – è il messaggio di Renzo Zanette, sindaco di Tarvisio -. Chiedo a tutta la comunità di rivolgere un pensiero al nostro concittadino Rolando e di stringersi virtualmente intorno alla sua famiglia“. Una delle sue passioni era quella del biliardo. Con la stecca in mano, Maggioni se la cavava piuttosto bene. E un pensiero in sua memoria è arrivato da Davide Cesareo, presidente del club Biliardo 74: “Sarai sempre nei nostri cuori, ti voglio tanto bene”.

La notizia della scomparsa di Rolando si è sparsa rapidamente a Tarvisio, destando profonda tristezza in tantissime persone. Davvero molti quelli che conoscevano e apprezzavano Maggioni.

(Visited 4.613 times, 1 visits today)

Note sull'autore