Riapre in tempi record la piscina di Feletto distrutta dai ladri

L'esterno della piscina di Feletto Umberto

I danni ammontano a 70 mila euro.

Dopo aver subito un saccheggio con una modalità da far pensare a un’azione “cinematografica”, la piscina di Feletto Umberto ha riaperto in tempi record. Nella notte di mercoledì e ieri, infatti, dei malviventi hanno fatto irruzione nella struttura, abbattendo la recinzione della pista ciclabile accanto la sede di Confcommercio imprese e il palazzo di vetro della Hypo Alpe Adria Bank.

I ladri hanno quindi perforato la vetrata posteriore dell’edificio, passando quindi ad abbattere altre tre pareti in muratura, creando buchi e sfondando divisori alla ricerca di soldi e casseforti. Magro il loro bottino, non avendo trovato nulla di ciò che si aspettavano. L’operazione è comunque costata alcune ore, grazie anche al disinnesco preventivo del sistema di allarme e l’eluscione delle telecamere di sorveglianza.

Alla fine, verso le 4, una sirena è scattata ugualmente, facendo scappare gli ignoti. Sul posto sono arrivati i carabinieri di Feletto Umberto, senza però trovare ormai più nessuno. I responsabili della struttura hanno scoperto l’orribile sorpresa, che costerà 70 mila euro per la ristrutturazione completa. Si sono però rimboccati le maniche e, pulendo e riparando alla meglio le devastazioni, sono riusciti a riaprire la piscina alle 17.30 di ieri pomeriggio.

(Visited 105 times, 1 visits today)

Note sull'autore

Seguici su Facebook