Nuovo caso di coronavirus nell’ex caserma Cavarzerani, il Comune pronto a estendere la quarantena per altri 14 giorni

Prorogata la quarantena all’ex caserma Cavarzerani.

Un altro contagio da coronavirus nell’ex caserma Cavarzerani di Udine. Il caso è stato scoperto nelle ultime ore, dopo un tampone al quale i migranti erano stati sottoposti ieri. E così, la quarantena nell’ex struttura militare è stata ulteriormente prorogata. La misura sarà estesa per ulteriori 14 giorni.

La notizie arriva a pochi giorni dalla scadenza della quarantena inizialmente fissata dal sindaco di Udine, Pietro Fontanini. Circa due settimane fa, il primo cittadino aveva trasformato la Cavarzerani in “zona rossa”, sigillando la struttura e mettendo le forze dell’ordine a presidio della stessa. Il 4 agosto sarebbe scaduta la quarantena e domani era in programma un vertice tra Comune, Prefettura e Questura per capire come gestire i migranti dopo questo termine.

Ora, con il nuovo contagio da Covid-19, il periodo di quarantena per evitare emergenze sanitarie sul territorio sarà prorogato di ulteriori due settimane. Il sindaco Fontanini, negli scorsi giorni, aveva sollecitato il Governo ad agire per diminuire il numero di migranti ospiti nella Cavarzerani. Un problema non da poco, visto l’ingente numero di migranti che sta continuando ad arrivare in Friuli.

(Visited 1.164 times, 1 visits today)

Note sull'autore