Emergenza siccità, a Udine chiudono le fontane pubbliche

Chiuse le fontane pubbliche di Udine.

Visto il perdurare dell’emergenza idrica in Regione, l’Amministrazione Comunale di Udine ha deliberato di chiudere temporaneamente le fontane pubbliche.

Si tratta delle fontane in piazzale XXVI Luglio, in piazza I Maggio, in via Gemona, in via Zugliano, nel Giardino di Palazzo Morpurgo, presso il Parco del Cormor, presso il Giardino Loris Fortuna, al Giardino Ricasoli, in Piazzetta Antonini, presso il Giardino della Rimembranza, sulla salita al Colle del Castello e presso il Giardino Pascoli. Unico escluso dalla decisione, il Giardino del Torso, la cui fontana a ricircolo interno continuerà a funzionare e ospiterà i pesci del laghetto del Giardino Ricasoli.

Per quanto riguarda l’impianto di irrigazione di piazza I Maggio, che preleva acqua dalla vicina roggia e che viene messo in funzione nel periodo estivo, quest’anno non è stato ancora attivato e si ritiene che un’eventuale non messa in funzione non comporti alcun danneggiamento del prato, salvo che per l’inevitabile ingiallimento, in modo del resto analogo alle altre aree verdi cittadine.

Condividi l'articolo