L’Università inaugura l’anno accademico con la laurea honoris causa a Gabrielli

L’anno accademico dell’Università di Udine.

Inaugura il 15 novembre prossimo, con il conferimento della laurea honoris causa, al sottosegretario di Stato Franco Gabrielli, il quarantaquattresimo anno accademico dell’Università di Udine.

La cerimonia, per consentire una maggiore partecipazione e per garantire le normative anti-contagio, non si terrà come sempre nell’aula di piazzale Kolbe, ma al Teatro Nuovo Giovanni da Udine e sarà anche trasmessa in streaming sul sito dell’ateneo.

Il programma della mattinata.

La mattinata avrà inizio alle 10.30. Dopo l’ingresso del corteo accademico e l’introduzione musicale, con il Prelude dalla Brook Green Suite di Gustav Holst eseguita dall’orchestra dell’Università di Udine, prenderà la parola il rettore Roberto Pinton con la sua relazione. Seguiranno gli interventi del rappresentante degli studenti e di quello del personale tecnico
amministrativo. Interverranno quindi il sindaco di Udine, Pietro Fontanini, il governatore della Regione Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, e il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro.

Seguirà la cerimonia di conferimento della laurea honoris causa in Comunicazione multimediale e tecnologie dell’informazione a Franco Gabrielli, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri. Prima di questo incarico, Gabrielli aveva già ricoperto quelli di direttore del Sisde e dell’Aisi, di prefetto dell’Aquila, di Capo del Dipartimento della protezione civile e prefetto di Roma, oltre di capo della polizia.
La laudatio sarà tenuta da Gianluca Foresti, ordinario di informatica e ha come titolo “Franco Gabrielli: dalla gestione delle emergenze alla sicurezza cibernetica”. Dopo il conferimento della laurea honoris causa, lo stesso Gabrielli terrà la sua lectio dal titolo “La minaccia cybernetica. Dalla consapevolezza alla resilienza”. Chiuderà la mattinata il tradizionale canto del Gaudeamus, eseguito dall’orchestra e dal coro “Gilberto Pressacco” dell’Università di Udine.

Condividi l'articolo