In 400 sfilano a Udine contro il Super Green Pass, è il 19° corteo da luglio

Il corteo contro il Green Pass a Udine.

Hanno sfidato freddo e intemperie per dire ancora una volta “no” al Green Pass e al vaccino anti Covid. Spinti e stimolati, ancor di più, dalla recente approvazione del decreto inerente il Super Green Pass.

A Udine, ancora una volta, è andato in scena il corteo di protesta contro le decisioni del governo. “È la diciannovesima settimana di resistenza, a partire dal 24 luglio” hanno affermato, con orgoglio, i promotori del raduno, il gruppo apolitico e apartitico di “Costituzione in azione”. In 400, provenienti anche da Trieste e dal Veneto, hanno sfilato nel capoluogo friulano. Partiti da piazzale Diacono, i “no pass” si sono mossi fino a piazza XX Settembre, dove si svolge l’assemblea pubblica: “Non ci volevano in centro e noi il centro glielo paralizziamo” hanno detto i partecipanti.

Gli slogan scanditi sono quelli consueti: da “studio e lavoro senza passaporto” a “giù le mani dai bambini”, correlato al vaccino per i più piccoli. Da lunedì, in Friuli Venezia Giulia entreranno in vigore non soltanto la zona gialla, ma anche le nuove regole per chi non si è immunizzato, anticipando il Super Green Pass. I no vax e no pass del Fvg, ancora una volta, hanno fatto sentire la loro voce.

Condividi l'articolo