A Udine pochi cestini per i rifiuti, cartacce e mozziconi lasciati a terra

Il problema dei piccoli rifiuti a Udine.

Cinzia Del Torre, consigliere comunale di Udine per il Pd, ha depositato una interpellanza, sottoscritta anche dal consigliere Lorenzo Patti, per la risoluzione dell’annoso problema dei piccoli rifiuti in città e della mancanza di  cestini.

“È evidente che la Giunta di Udine non conosce la città che finge di governare perché diversamente saprebbe che, a Udine, vivono oltre 10mila cani, molti di grande taglia, i quali tutti devono essere portati quotidianamente a passeggio per le proprie esigenze fisiologiche – ha spiegato la consigliera -. Come si può non comprendere l’oggettiva difficoltà che i cittadini hanno nel portare con sé, durante lunghe passeggiate, magari per qualche chilometro, i sacchetti contenenti le deiezioni? Forse il sindaco pensa che i proprietari di cani tengano tutto in tasca mentre camminano?”

“Abbiamo osservato – continua Del Torre -, che al progressivo inserimento, quartiere per quartiere, del sistema “Porta a Porta”, sono aumentati gli abbandoni di piccoli rifiuti, come carte di caramelle, scontrini o residui di street food (gelati, pizzette) ma soprattutto si vede l’accatastarsi, ai bordi dei marciapiedi, di mozziconi di sigaretta, e di deiezioni di animali che, sempre più spesso, non vengono raccolte dai proprietari dei cani”.

“Nonostante più di un anno fa il Consiglio comunale avesse approvato la proposta del consigliere Lorenzo Patti, capogruppo della lista Siamo Udine, in cui si chiedeva alla Giunta di posizionare cestini dell’immondizia in tutta la città, ancora oggi i cestini esistono solo in Centro Storico”, ha concluso la consigliera.

(Visited 477 times, 1 visits today)

Note sull'autore