Il premio Nobel Parisi atteso in Carnia, partito un invito ufficiale da Tolmezzo

L’invito alla visita in Carnia al premio Nobel Parisi.

“Sarebbe molto bello venisse in Fvg, lo accoglieremmo in Carnia, per celebrare il suo recente riconoscimento”. Così Roberto Siagri, presidente del Carnia Industrial Park e fondatore del colosso Eurotech, formalizza il suo invito ufficiale a Giorgio Parisi, recente Premio Nobel per la Fisica.

“Venni in contatto con Parisi indirettamente ai tempi delle collaborazioni di Eurotech con Infn (Istituto nazionale di Fisica Nucleare) per il co-sviluppo e produzione dei supercalcolatori Ape1000 e APEnext. APE era una architettura di supercalcolo pensata negli anni Novanta da Nicola Cabibbo e Parisi. Attorno alle loro figure già si percepiva un certo alone di reverenza, per il rispetto che tutta la comunità scientifica aveva per questi due grandi della fisica mondiale. Parisi l’ho conosciuto a Trento, alla Fondazione Bruno Kesler”.

Siagri, fisico come Parisi, ricorda che nel 2006 a Eurotech venne chiesto di sviluppare  il supercalcolatore Janus dall’università di Zaragoza per calcolare i vetri di spin e, dice, “c’era sempre Parisi che ha contribuito anche personalmente a finanziarlo con i soldi del premio ricevuto da Microsoft per le sue ricerche. È sui lavori su sistemi altamente complessi come i vetri di spin che a Parisi è stato dato il Nobel. Mi piace pensare che il lavoro fatto in Eurotech,  per realizzare Janus, sia stato anche se piccolissimo un  contributo a tutta questa bella storia che è culminata con il Nobel a Parisi“. L’invito ufficiale è partito. Il Nobel lo raccoglierà? 

(Visited 351 times, 1 visits today)

Note sull'autore