A Cervignano una raccolta fondi per la ricerca contro la Sla

L’ottava edizione “Uniti contro la Sla”

È arrivato oramai alla sua ottava edizione “Uniti contro la Sla”,  l’evento dedicato alla ricerca contro la sclerosi laterale amiotrofica, nato dalla volontà del gruppo Progetto Futuro di Cervignano.

Sabato 24 settembre, infatti, dalle ore 10 alle ore 16, presso la loggia del Municipio di Cervignano verrà allestito un banchetto dove poter ritirare diversi gadget, a fronte di una piccola donazione. Il motore che ha fatto partire questa iniziativa è stata la scomparsa di Mauro Zanchin, un giovane ragazzo deceduto proprio a causa di questa patologia. L’intero ricavato verrà devoluto ad Aisla Fvg, associazione che si occupa di dare sostegno ai malati di Sla.

Il direttivo di Progetto Futuro, che vede come membri Sarina Castrovinci e Sandro Ciulla, che ne è vicepresidente, informa che si potrà effettuare anche la propria donazione fino al 31 ottobre, versando il proprio contributo con bonifico bancario ( IBAN  IT 86 F 08622 05665 01 00 00 11 30 88 ) specificando la causale “Uniti contro la Sla”, ed invita inoltre tutte le  attività commerciali che volessero ospitare una cassettina per le offerte, a contattare il sodalizio attraverso la pagina dell’ associazione, oppure al numero  324 8877633 .

“Desideriamo continuare a far sentire la nostra presenza con questa importante iniziativa, che portiamo avanti ormai da molti anni” -commenta il presidente dell’ associazione Luca Furios – “Anche se in modo molto semplice, vogliamo dedicare un po’ del nostro tempo a chi è meno fortunato di noi e lotta per la propria vita”, prosegue. “La solidarietà si dimostra in molti modi e ogni gesto è apprezzato, una donazione o anche il dedicarsi in prima persona a realizzare e organizzare questi eventi per noi è importante, il tempo è prezioso ed è fondamentale spenderlo anche per la solidarietà, sono sicuro che i cittadini di Cervignano e non solo, dimostreranno come sempre di avere un grande cuore e verranno a farci visita per dare il proprio contributo”, conclude Furios.

Anche Nadia Narduzzi, presidente di Aisla Fvg, aggiunge “Per noi ogni aiuto è importante, i malati di SLA e le loro famiglie purtroppo hanno bisogno di continue cure e supporto, ed AISLA, grazie alle donazioni, riesce a sostenere costantemente i suoi volontari con tutti i mezzi e le attrezzature necessarie. Ringrazio moltissimo l’associazione Progetto Futuro che da molti anni ci sostiene, è importantissimo per noi avere persone che ci aiutano con passione perché ci regala la forza per continuare il nostro lavoro, la nostra missione”.

Unita nel portare avanti questa nobile causa anche  Laura Centore, vicesindaco e assessore alle politiche sociali del comune di Cervignano.  “Ringrazio a nome di tutta l’amministrazione comunale l’associazione Progetto Futuro, un sodalizio che da diversi anni è impegnato sul territorio con eventi educativi, informativi e volti alla raccolta fondi per la ricerca contro la Sla -commenta- . Ricordo a tutti l’importanza di investire nella ricerca medica e del lavoro fatto insieme da ricercatori, volontari ed istituzioni per dare sostegno e speranza ai  malati e alle loro famiglie”, conclude la Centore. Basta davvero un piccolo gesto di solidarietà per cercare di rendere migliore il futuro di queste persone, che forse nel futuro non ci sperano più.

Condividi l'articolo