Aggressione sull’autobus, autista chiede il biglietto e viene preso a pugni

L’autista è stato preso a pugni mentre controllava i biglietti.

Stamattina 13 settembre presso l’autostazione di Grado un autista di Arriva Udine, mentre stava controllando i biglietti dei passeggeri in salita sul bus, è stato vittima di aggressione da parte di un passeggero. L’autista è stato colpito da alcuni pugni alla testa.

Anche in questo caso la direzione di Arriva Udine, il presidente Angelo Costa e l’amministratore delegato Aniello Semplice desiderano esprimere all’autista coinvolto vicinanza e pieno e reale sostegno, fino a, se necessario, costituirsi parte civile in un eventuale procedimento penale . Atti di violenza, sia verbale che fisica, ai danni di persone che svolgono il proprio lavoro non sono accettabili e vanno sempre condannati.

Riguardo all’azione di contrasto all’evasione, la direzione aziendale conferma la propria determinazione a proseguire con la linea adottata negli ultimi mesi, caratterizzata da una forte e coordinata azione di controllo che ha portato ad elevare nel periodo gennaio – luglio 2022 più di 7.500 sanzioni, con un incremento del 1200% rispetto allo stesso periodo del 2021. Non ci si limiterà ad agire nell’azione di contrasto ma si procederà con tutte le azioni possibili per recuperare l’importo della sanzione dovuta: questo è doveroso nel rispetto di tutti i passeggeri, e sono la stragrande maggioranza, che comprano il biglietto.

Condividi l'articolo