Impennata di violenze sessuali in provincia di Gorizia

I dati sulle violenze di genere in provincia di Gorizia.

“La violenza di genere è un crimine odioso che trova il proprio humus nella discriminazione, nella negazione della ragione e del rispetto. Una problematica di civiltà che, prima ancora di un’azione di polizia, richiede una crescita culturale”. Parole del Capo della Polizia Franco Gabrielli. L’occasione, quella del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, per fare il punto sulla situazione.

In Friuli meno casi di violenza sulle donne, ma ci sono già 2 omicidi nel 2020


E i dati per la provincia di Gorizia non sono incoraggianti. Perchè è vero che se confrontiamo il numero di atti persecutori dell’ultimo biennio nel periodo gennaio – settembre 2019 con quelli di quest’anno ne sono registrati dieci in meno ( 23 contro i 13 di quest’anno). Ma così non è stato per gli altri indicatori. Crescono i maltrattamenti contro familiari e conviventi  (36 rispetto ai 32 dello scorso anno), mentre registrano una vera impennata le violenze sessuali. Sono state 21 nei primi nove mesi dell’anno contro le 12 del 2019. 

La Questura di Gorizia a differenza delle passate edizioni, a causa dell’attuale situazione pandemica, non allestirà il tradizionale stand tra le vie cittadine. Tuttavia, considerando che il fenomeno della violenza domestica non conosce pause e che l’attuale momento impone, in alcune situazioni, una convivenza “forzata” è fondamentale ricordare che le donne e gli uomini della polizia di Stato sono comunque presenti e a disposizione per fornire supporto ed aiuto ad eventuali vittime di violenza.

(Visited 336 times, 1 visits today)

Note sull'autore