Migranti positivi al coronavirus, il sindacato di polizia di Udine chiede tutela

La richiesta del sindacato autonomo di polizia di Udine.

Il sindacato autonomo di Polizia di Udine scende in campo per chieder la tutela degli agenti coinvolti nei controlli ai migranti provenienti dalla rotta balcanica. Il sindacato ha portato alla luce il fatto che spesso gli operatori di polizia siano esposti ai rischi senza avere nessun tipo di tutela.

Da tempo sono state chieste tutele sanitarie per i poliziotti che ogni giorno sottopongono alle procedure di identificazione i migranti a livello nazionale. Tutto questo, senza che questi ultimi vengano sottoposti ad accurati controlli sanitari e rispettino la quarantena prevista.

Anche a Udine è accaduto che alcuni poliziotti sono stati messi in sorveglianza fiduciaria dopo essere venuti a contatto con migranti risultati positivi al tampone per il coronavirus. Il sindacato chiede quindi alla politica una maggior tutela sia sanitaria sia funzionale per gli agenti allo scopo di non rischiare l’incolumità degli agenti e delle famiglie.

(Visited 755 times, 1 visits today)

Note sull'autore